QUANTO “CONSUMA” UN PILOTA IN UNA STAGIONE? PARTE 1

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Facciamo due calcoli statistici su cosa e quanto serve per affrontare una stagione agonistica a differenti livelli dal regionale fino ai massimi campionati internazionali.


 

Siamo nella cosiddetta off-season e, per chi non ha già ricominciato la preparazione in vista del 2023, è tempo anche di fare bilanci e conti in tasca sull’annata appena trascorsa. Abbiamo fatto un piccolo sondaggio tra alcuni dei piloti che vediamo in pista tutte le domeniche nelle varie competizioni che si svolgono nella nostra penisola.

 

 

Si tratta di una breve inchiesta e non ci permettiamo di avere la verità assoluta, anche perché le variabili sono molte e lo stile di guida del pilota e le imprevedibili cadute incidono sul consumo dei materiali presi in oggetto.

 

 

Abbiamo preso in considerazione l’abbigliamento completo del pilota ed alcuni dei principali materiali di consumo della moto. I numeri che sono emersi danno un’idea generale, soprattutto ad un livello medio ovvero di quei piloti che affrontano una stagione a livello regionale e italiano, abbiamo trovato molte similitudini. In questo primo articolo tratteremo l’argomento abbigliamento e accessori per tutto quello che riguarda la vestizione del pilota.

 

ABBIGLIAMENTO

In una stagione si passa dal minimo di un set maglia-pantaloni per completare un’annata di gare nel regionale, fino ai 40 per chi passa più tempo sulla moto che altro durante la settimana…vedi chi affronta una stagione completa tra italiano Prestige e Mondiale. La media si aggira sui 3-4 completi a stagione per “reggere” al meglio un’annata tra gare regionali e di campionato italiano. Se si passa ai piloti di livello europeo, di completi ne possono servire fino a 15 in una sola stagione, considerando di correre internazionali d’italia, italiano prestige e 9-10 gare di campionato europeo.

 

GUANTI

La media diventa naturalmente più alta se si pensa ai soli guanti, siamo a 5-6 paia a stagione. Anche qui dipende molto dal tipo di guida, dalle cadute e da quanto ci si allena durante la settimana.

Il minimo sindacale per qualsiasi livello è due paia a stagione, fino ad un massimo di 10 per un’annata a livello nazionale. Salendo di livello si arriva a 15-20 paia fino ad un massimo di 50 paia.

 

CASCO

Argomento casco, sicuramente un buon casco fa più di una stagione. Qui i numeri derivano da quanti un pilota ne utilizza per coprire tutte le gare e gli allenamenti che affronta. C’è sempre la variabile cadute e relative “testate” che ne consigliano la sostituzione in caso di traumi importanti. C’è chi ne usa uno, la media si attesta sui 2/3 fino ai 5-6 dei massimi campionati internazionali.

 

OCCHIALI

Gli occhiali sono uno dei “pezzi” di maggior importanza per i piloti. Qui siamo in media di 5-6 a stagione. Ci sono anche qui gli estremi ovvero chi ne utilizza 10-15 per italiano ed europeo e chi arriva a 30 pezzi per le venti gare di Mondiale più le gare in Italia. Difficile quantificare lenti a strappo e roll-off che variano in base alle condizioni del tracciato soprattutto in condizioni bagnate, ne possono “andare” anche solo un kit da 15 “strappi” solo per una manche di campionato italiano.

 

STIVALI

Gli stivali, con 2-3 paia si copre facilmente un’annata completa in Italia, tra gare regionali e italiano, ma anche chi ci aggiunge l’europeo riesce benissimo a coprire anche quelle gare.

L’estremo anche qui viene da chi arriva ad utilizzarne 15 paia per una trentina di gare più gli allenamenti di una stagione ai massimi livelli.

 

FINE PRIMA PARTE

 

VEDI TUTTE LE ULTIME QUI!

Ti potrebbero interessare:

barbaiola-mx-logo

QUANTO “CONSUMA” UN PILOTA IN UNA STAGIONE? PARTE 1