LA SVEZIA DICE GEERTS E SEEWER – FORATO 9° IN MXGP

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il GP svedese vede solo Yamaha nelle prime posizioni, con le vittorie di giornata per Jago Geerts in MX2 e Jeremy Seewer in MXGP. Bella prova per Alberto Forato, nono assoluto. Infortunio per Andrea Adamo.


Foto: Davide Messora

Uddevalla è tornata ad ospitare una prova iridata a tre anni di distanza dall’ultima volta. Il tracciato si è presentato abbastanza duro e stretto, soprattutto sabato. Domenica si sono viste alcune traiettorie in più, ma effettuare sorpassi è stato un compito arduo per tutti.

il podio della MX2

MX2

Jago Geerts ha risposto colpo su colpo agli attacchi di Tom Vialle e i due hanno totalizzato lo stesso punteggio nelle due manche, così come entrambi hanno commesso un errore a testa nel corso delle due prove.

Tutto gioca a favore del belga, che vede rimanere invariato il suo vantaggio, con una gara in meno da disputare. Quest’anno l’ufficiale Yamaha sembra reggere meglio la pressione, cosa che in passato è stato il suo tallone d’achille. In gara-2, una volta preso il comando ai danni di Langenfelder, ha tenuto a distanza l’arrembante Vialle senza commettere sbavature. Una vittoria convincente e che aumenta la fiducia verso un titolo che può solo meritare dopo anni in cui ci era andato vicino.

Vialle, dopo la convincente vittoria di gara-1, è caduto nel momento clou della seconda frazione, quando stava per attaccare la leadership di Langenfelder al comando. Ripartito, non si è disunito ed ha continuato a macinare giri veloci, ma una volta tornato in seconda posizione nulla ha potuto contro il passo della tabella rossa Geerts.

Altro podio per il pilota di De Carli Simon Langenfelder, autore dell’holeshot in gara-2, quando ha cercato di rimanere in testa il più possibile, per poi accontentarsi del terzo posto. Quarta piazza nella prima manche, con una gara regolare.

Quarta posizione per Kevin Horgmo, il norvegese dopo il terzo posto della prima manche è scivolato nella gara conclusiva, ma ha limitato i danni col quinto posto. Quinto l’altro pilota Kawasaki di Haarup.

 

Gara da dimenticare in fretta per Andrea Adamo, ritirato dopo pochi giri in gara-1 col ginocchio dolorante. Attendiamo l’esito dei controlli medici domani in Belgio per saperne di più sulle condizioni del pilota siciliano.

 

Geerts mantiene 23 punti di vantaggio in classifica generale su Vialle, quando mancano tre gare al termine della stagione 2022. Terzo senza patemi Langenfelder.

 

 

MXGP

L’avvio della prima manche, con quattro Yamaha in testa, lasciava presagire un altro GP dai colori blu e così è stato almeno per la prima posizione. L’ha spuntata ancora lo svizzero Jeremy Seewer, che sta cercando di tenero vivo il campionato tenendo il più possibile alle sue spalle il leader Tim Gajser. Dopo la vittoria di Loket, passato per la sabbia mai troppo amica di Lommel, Jeremy ha vinto un altro GP dimostrando di essere un degno vice-campione, come molto probabilmente sarà anche in questa stagione. Secondo nella prima frazione, dove ha tentato in tutti i modi di sopravanzare il compagno di squadra Renaux rimasto in testa per tutta la gara. Nella seconda manche è toccato a lui fare il ruolo della lepre e tentare di non farsi mai superare da nessuno, operazione riuscita nel migliore dei modi.

Ci ha provato Tim Gajser, ma lo sloveno in questa fase finale di campionato pensa più a gestire il suo vantaggio in classifica che a vincere le gare. Dall’alto degli oltre cento punti di vantaggio come dargli torto. Quarto nella prima manche, alle spalle di un trio tutto Yamaha, nella manche finale è rimasto per tutto il tempo alle spalle di Seewer cercando di perdere meno punti possibile.

Terza posizione a secondo podio consecutivo per l’olandese Coldenhoff, per lui un terzo ed un quinto posto nelle due gare.

Fuori dal podio due dei top-rider che in questa stagione per problemi diversi non hanno ancora dimostrato il loro valore. Quarto Romain Febvre e quinto Jorge Prado, lo spagnolo continua a manifestare evidenti limiti fisici e non è ben chiaro quali siano i suoi problemi.

Sesto Mitch Evans, che dopo la pole di ieri oggi ha da recriminare per una scivolata in gara-1, poi nella seconda frazione ha raccolto un bel quarto posto.

Maxime Renaux, dopo la vittoria dominante in gara-1, nella seconda manche si è fermato praticamente dopo appena un giro.

 

Capitolo italiani, si ricomincia a vedere il vero Alberto Forato, quello che se parte nei dieci lotta col coltello tra i denti e ci rimane. Prima manche corsa in rimonta e chiusa all’undicesimo posto e seconda frazione dove invece è partito meglio ed ha tenuto egregiamente la decima posizione per tutta la gara. Nona posizione di giornata per il pilota SM Action.

Mattia Guadagnini ha raccolto punti solo nella prima manche, dodicesimo dopo esser partito all’interno della top-ten. Nella manche di chiusura è uscito di pista subito alla prima curva e poi non è riuscito a rimontare oltre il 21° posto.

Due punti anche per Ivo Monticelli, col 19° posto della seconda manche.

 

Il prossimo GP si terrà ancora in scandinava, il GP di Finlandia attende il circus il 13-14 agosto per la sedicesima tappa stagionale.

VEDI TUTTE LE NEWS QUI!

Ti potrebbero interessare:

barbaiola-mx-logo