DE BORTOLI E IL KROS TEAM CHIUDONO LA STAGIONE DEL PRESTIGE AL 4° POSTO

E’ stato il crossodromo di Castel San Pietro (BO) ad ospitare il finale dell’edizione 2019 dell’Italiano Prestige. Un tracciato molto bello, un saliscendi naturale che ha soddisfatto tutti i piloti in gara.



Il nostro Davide De Bortoli era l’unico del team in gara, per Marco Paganini dovremo attendere ormai il 2020 per questa manifestazione.

Davide è arrivato in Emilia ancora alle prese con l’infortunio alla spalla patito in estate. Le sue condizioni fisiche non sono ancora ottimali e questo ha influito non poco sulla sua prestazione. Un vero peccato perché il tracciato a Davide è sempre piaciuto, qui ha girato tantissime volte.

 

De Bortoli in volo a Castel San Pietro

Dopo un ottimo sabato di qualifiche c’era la curiosità di vedere quanto Davide avrebbe retto allo sforzo delle tre manche.

In gara uno Davide non parte benissimo e si ritrova settimo al primo passaggio. Nei primi giri riesce a risalire fino al quinto posto guadagnando metri anche sul gruppo di testa. Purtroppo con il passare dei minuti l’azione di Davide perde di costanza. A questo punto l’unica cosa da fare è accontentarsi di una buona posizione e pensare a gara due.

Gara due parte meglio con Davide che si ritrova al quarto posto. Davide nel corso del secondo giro passa Poli e si colloca in terza piazza. Da li la sua gara diventa una gestione di forze. Il terzo posto sembra a portata di mano ma da dietro giunge a ritmo indiavolato Alessandro Lupino, ancora in corsa per il titolo. Il pilota delle Fiamme Oro passa Davide nel finale e lo relega in quarta posizione.
Un risultato buono che unito a quello della prima manche lo mette in lista per la Supercampione.

L’ultima gara di stagione vede Davide davanti a tutti alla prima curva. Grande hole shot per lui che riesce a chiudere al comando i primi tre giri. E’ sempre Lupino a togliergli il comando e poco dopo arrivano i vari Lapucci, Cervellin, Philippaerts e nel finale anche Adamo. Purtroppo la condizione non perfetta ha pesato ancora di più nell’ultimo atto di questo torneo.
Alla fine un sesto posto ed un quinto assoluto di giornata tra gli Elite MX1.

 

Davide in azione nella Supercampione

Nella classifica finale di campionato Davide, con una gara in meno, chiude al quarto posto. Il podio sarebbe stato suo altrimenti.

DAVIDE DE BORTOLI: “La gara è andata molto meglio di quello che pensavo. Ho preso la moto solo un paio di settimane fa e la spalla da ancora molto fastidio. Dopo i primi 15 minuti non riuscivo più a guidare bene. I risultati sono stati buoni anche se mi dispiace di non essere arrivato a podio nella classifica di campionato. Una bella stagione comunque, ci siamo divertiti parecchio cogliendo ottimi risultati. Per fare meglio aspettiamo il 2020 sperando che sia la volta buona.
Voglio ringraziare tutte le persone che ci hanno aiutato in questa annata. Mio padre, la mia famiglia, tutti i meccanici, Alberto Lunardi che ci aiuta con le moto, Riccardo Dal Fiore il mio preparatore e il fisioterapista che mi ha permesso di correre quest’ultima prova.
Grazie a tutti!!”.

 

TUTTO SULLA MXGP CLICCANDO QUI!!!

 

error: Content under copyright.