MXGP ASIA – INDONESIA: FEBVRE E PRADO I PIU’ VELOCI NELLE QUALIFICHE

Nel dodicesimo round del Mondiale MXGP in corso a Semarang in Indonesia, Romain Febvre torna in pole position a conferma del suo buon momento di forma. Jorge Prado non conosce avversari e firma l’ennesima pole in MX2.


 

Foto: Youthstream

Nel circuito asiatico di Semarang, caratterizzato da grossi salti, salite e contropendenze con un terreno compatto e a tratti scivoloso sono andate in scena le due manche di qualifica del dodicesimo Gran Premio della stagione.

Al via nella classe MX2 17 piloti “abituali” del campionato e in MXGP solo 13, soprattutto a causa dei tanti infortuni e delle inevitabili defezioni per via dei costi della lunga doppia trasferta.

Glenn Coldenhoff

Nella classe MXGP scatto fulmineo di Glenn Coldenhoff al via, l’olandese dello Standing Construct KTM resiste al comando per tutto il tempo regolamentare della manche quando a poco più di due giri dalla fine un combattivo Febvre lo supera approfittando di un suo errore e va a vincere la manche di qualifica confermando il suo buon momento di forma.

Tim Gajser è partito alle spalle dell’olandese della KTM, un errore nei primi passaggi lo ha fatto retrocedere di una posizione a favore di Romain Febvre e lo sloveno ha chiuso al terzo posto.

Quarto e quinto le due Husqvarna ufficiali di Jonass e Jasikonis, con il pilota lettone ex campione del Mondo che ha superato il compagno di squadra nei  primi giri.

Ivo Monticelli

Bene Ivo Monticelli, terzo nelle time practice, è partito intorno alla decima piazza e poi si è messo a lottare con i piloti Yamaha Wilvo Tonus  e Paulin riuscendo ad avere la meglio e tagliando il traguardo ottavo.

Sesto e settimo Seewer e Van Horebeek.

Jorge Prado in pole anche a Semarang

MX2 ancora nelle mani della tabella rossa Jorge Prado, il pilota spagnolo dominato del campionato fino a qui è scattato in testa ed ha gestito un vantaggio di sicurezza per tutti i 20’+2 giri di gara nei confronti di Jago Geerts, il rivale più vicino allo spagnolo oggi.

Jago Geerts
Tom Vialle

Detto dei primi due, al terzo posto si è insediato l’altro ufficiale KTM Red Bull Tom Vialle, il francese comincia a prendere confidenza con i piani alti della classifica ed ha guidato con sicurezza fino alla bandiera a scacchi. Quarto, come spesso accade in rimonta, per la seconda forza del campionato Thomas Olsen. Il danese non riesce a trovare lo spunto con i primi al via e si deve prodigare in una rimonta che lo premia col quarto posto. Quinto il pilota dell’SM Action Yamaha Mc. Migliori Maxime Renaux, che ha lottato con determinazione nei primi giri e anche nel finale quando ha respinto gli attacchi dell’ufficiale HRC Vlaanderen. Dietro all’olandese della Honda troviamo i due piloti Kawasaki Jacobi e Sterry, Beaton e Pichon completano la top-ten.

Maxime Renaux quinto

Assente Andrea Adamo, il giovanissimo pilota dell’SM Action Yamaha non è riuscito a recuperare dall’infortunio di una settimana fa nelle qualifiche del primo GP indonesiano ed è stato costretto a saltare anche questa seconda opportunità. Stessa sorte per Ben Watson, infortunato in Germania ha provato a correre nel GP precedente, ma ha dovuto dare forfait.

 

Domani a partire dalle ore 7 le quattro manche, Raisport ha previsto la diretta di gara-1 della classe MXGP alle ore 8, mentre la seconda manche sarà trasmessa in differita nel pomeriggio. Oppure per vedere tutte e quattro le manche live in streaming seguite questo LINK! ——->http://www.mxreport.it/index.php/2018/02/25/guarda-mondiale-mxgp/

 

TUTTE LE ALTRE NEWS DALLA MXGP QUI!

 

error: Content under copyright.