GP DI FRANCIA – RTECH PRESS RELEASE

Il settimo appuntamento del Mondiale MXGP è andato in scena sullo spettacolare tracciato di Saint Jean d’Angely, nell’area del famoso Cognac. Come sempre tantissimo pubblico ed un meteo che ha “graziato” sia gli spettatori presenti che i piloti.



Shaun Simpson (Team RFX KTM) si è ben disimpegnato anche in quest’occasione, andando a punti in tutte e due le manche: dopo essersi piazzato 15esimo in Gara 1, l’inglese si è ripetuto nella frazione conclusiva nel quale è riuscito a migliorarsi di una posizione, terminando appena fuori dalla top 15 nell’assoluta. L’esito complessivo della prova si è quindi rivelato positivo per il pilota britannico, che ha mantenuto saldo il 12esimo posto nel Mondiale.

 

Bas Vassen

Bel ottavo posto per Bas Vaessen (Team Hitachi KTM). L’olandese non ha raccolto molto nella prima frazione di gara (quindicesimo), ma nella seconda, grazie ad una partenza nei primi dieci, è riuscito a chiudere settimo portando il suo bottino di punti giornalieri a venti.
Weekend da dimenticare per Andrea Zanotti: il pilota del Team Marchetti KTM, dopo aver raccolto punti nelle ultime due tappe del Mondiale MX2, ha dovuto dare forfait già nel corso delle prime prove libere. Il sammarinese è rimasto vittima di una brutta caduta che gli ha impedito di scendere nuovamente in pista. Fortunatamente per lui tanti lividi ma nulla di compromettente.

La prova francese non è stata favorevole nemmeno ad Alessandro Facca: l’italiano, impegnato nell’Europeo EMX125, per la prima volta in stagione non ha raccolto nemmeno un punto. In entrambe le manche si è avvicinato alla top 20, ma per una serie di cadute non è riuscito ad agguantarla. Una disdetta per il pilota KTM, sceso al 15esimo posto nella classifica generale.

 

Brian Moreau

 

Brian Moreau (Team BUD Racing Kawasaki) avrebbe potuto raccogliere di più dalla prova di casa, ma un ritiro nella prima frazione non glielo ha consentito. Il pilota transalpino ha comunque dato prova delle sue qualità in Gara 2, quando ha concluso al decimo posto, risultato che gli ha permesso di entrare per nella top 15 di giornata. Il connazionale Jimmy Clochet ha disputato invece la miglior gara della stagione: impegnato nell’Europeo EMX250, ha colto un secondo ed un ottavo posto di manche che gli hanno dato la possibilità di guadagnare la quarta posizione assoluta, permettendogli di portarsi a pochi punti dalla TOP FIVE in campionato. Per Mirchell Arrison soltanto sette punti conquistati con il 14esimo posto di gara due.

Fine settimana a due volti per il team SDM Racing; in Francia ha spiccato Rick Elzinga, autore di due manche regolari. L’olandese ha incamerato un sesto ed un 13esimo posto di manche, aggiudicandosi la settima piazza nell’assoluta. A punti sono andati anche Ruben Fernandez e Caleb Grothues: il primo ha brillato soprattutto in Gara 2 dove ha concluso settimo; il secondo è entrato nella top 20 assoluta per via del 13esimo piazzamento conseguito nella HEAT d’apertura. Gara da archiviare al più presto, invece, per Gianluca Facchetti: il pilota italiano ha accusato due pesanti ritiri, che gli hanno impedito di progredire nella classifica generale.

 

Ruben Fernandez

A fine giornata il migliore del Team JD Gunnex KTM è stato Richard Sikyna che ha conquistato nove punti mentre il compagno di squadra Petr Polak è caduto nella gara di qualifica e non ha preso il via nelle due manche.
Grande prestazione nella terza selettiva del Campionato Europeo EMX85 disputata in Portogallo per Valerio Lata (KTM 85 SX). Nono nelle prove cronometrate e sesto nella gara di qualifica, Valerio è stato superlativo nelle manche titolate. Nonostante due partenze nelle retrovie è sempre riuscito a fare delle ottime rimonte che gli hanno permesso di chiudere le due manche in terza posizione e di salire sul terzo gradino del podio nell’assoluta di giornata. Con una sola prova da disputare, Lata è secondo in campionato distanziato di soli quattro punti dalla vetta.

 

 

Dall’altra parte dell’oceano Atlantico, sul tracciato californiano di Fox Raceway si è svolta la seconda prova del campionato outdoor. Adam Cianciarulo ha ripetuto il successo colto nella tappa d’apertura; il giovane asso americano ha conquistato il gradino più basso del podio nella heat d’apertura, aggiudicandosi poi la seconda manche. Buona prestazione per Garrett Marchbanks che ha ribadito di essere un pilota concreto e continuo; nelle due frazioni svolte, l’alfiere della Kawasaki si è sempre piazzato nella top 10, classificandosi settimo nell’assoluta di giornata. Più lontano è terminato Martin Davalos che dopo aver concluso 18esimo in Gara 1, si è migliorato nella manche finale, agguantando la nona piazza e terminando 14esimo nella generale.

La MXGP riprenderà in Russia, sul tracciato di Orlyonok, il prossimo 9 giugno. Nello stesso fine settimana si svolgerà anche la quarta prova del campionato continentale classe 250, mentre nel prossimo weekend il National USA farà tappa a Thunder Valley (Colorado), dove si terrà la terza prova del challenge outdoor.

 

TUTTO SULLA MXGP CLICCANDO QUI!!!

 

 

error: Content under copyright.