SM ACTION YAMAHA TEAM REPORT – MXGP D’OLANDA ASSEN 2018

Nel GP d’Olanda, settimo posto finale per Michele Cervellin. Bene Alvin Ostlund al rientro alle gare mentre Simone Furlotti soffre la sabbia olandese.


 

Testo and Photo by Adriano Dondi

Sono quattro anni che si viene a correre sul TT Circuit di Assen e per ben tre volte è sempre stato il penultimo appuntamento del Mondiale. Il tracciato viene creato nell’area tra la “chicane” ed il rettilineo finale ed il fondo, ovviamente, è tutto di sabbia. A questo appuntamento nessun pilota del Team SM Action Yamaha è presente nella prova dell’Europeo EMX250, ma ce ne sono ben tre nel Mondiale MX2: Michele Cervellin, Simone Furlotti e Alvin Ostlund, al rientra nelle gare iridate dopo il lungo stop per l’infortunio alla caviglia sinistra al GP di Lettonia.

Nelle prove cronometrate il migliore dei tre è stato Cervellin con il 12° tempo mentre Ostlund strappa il 17° crono e Furlotti il 23°. Al via della gara di qualifica non parte bene Cervellin ma è subito in recupero e riesce a terminare 11°. Furlotti invece parte bene, tiene il passo dei primi dieci ma poi cala fisicamente e chiude 19°. Molto bene Ostlund che si assesta intorno alla sesta piazza terminando alla fine settimo.

 

Al via di gara uno Michele Cervellin è comodamente nei primi dieci. Ottavo per la precisione. Davanti a sé ha i migliori della classifica e pure Jacobi, suo diretto avversario nella generale gli è davanti. Michele tiene il passo, approfitta della caduta del tedesco e si prende il settimo posto. Non male nemmeno la partenza di Simone Furlotti. E’undicesimo al primo la giro ma poi cala fisicamente e chiude 21°. Alvin Ostlund invece resta invischiato in una caduta al via e riparte fra gli ultimi (31°) ma al termine della manche è 18°.

 

Per Michele Cervellin va bene anche gara due. Scatta sesto e ci resta per un paio di giri prima di venire scavalcato da Watson e da Jonass. Ripete lo stesso piazzamento della prima frazione e fa settimo anche nella Overall di giornata, a pari punti con Jonass che fa sesto. Nella classifica generale consolida l’ottavo posto e si porta ad un solo punto da Jago Geerts che lo precede.

Alvin Ostlund rispetto a gara uno migliora la sua prestazione. Lo svedese parte bene e per tutta la manche resta a contatto con i primi dieci dimostrando che con una condizione fisica migliore è in grado di lottare stabilmente per la TOP TEN.

Anche Simone Furlotti riesce a conquistare punti nella seconda manche. Non parte con i primi ma riesce ad avere un passo costante e viene premiato con il 18° posto ed i relativi tre punti.

Da qui, il TT Circuit di Assen, tempio della velocità olandese, il Mondiale si trasferisce a Imola, altro tempio sacro del motorismo mondiale e sede dell’ultimo GP della stagione.

 

ALTRE NEWS DAI TEAM QUI!

error: Content under copyright.