LUPINO PRENDE TUTTO!! IN MX2 SARA’ DUELLO CERVELLIN-FURLOTTI

Si è appena concluso il penultimo appuntamento dell’Italiano Prestige sul crossodromo della Malpensa. Per entrambi . Alessandro Lupino si laurea campione italiano MX1 con una prova di anticipo, per la MX2 sarà un duello in casa tra Cervellin e Furlotti nell’ultima prova di Città di Castello.



Una giornata spettacolare ha fatto da cornice alla quinta tappa dell’Italiano Prestige che per l’occasione è “atterrata” sul crossodromo della Malpensa. Sono state delle gare molto combattute e ricche di colpi di scena, specialmente le prime manche.

 

MX1

Ancora lui, in Italia Ale Lupino sembra non aver rivali e da oggi è di nuovo il campione italiano MX1. La matematica certezza è arrivata dopo una gara uno sofferta a causa di una caduta che lo ha costretto alla rimonta che udite udite, lo ha portato dal 29° posto del primo giro al 5° sul traguardo. 

Vittoria di manche che è andata a Simone Croci, autore di una grande prestazione oggi con la sua nuova moto, infatti è passato dalla KTM alla Suzuki. Sicuramente non ci ha messo molto ad adattarsi alla nuova moto, un grande applauso a lui. Hanno completato il podio Simone Zecchina e Kade Tinkler Walker. Una manche se vogliamo strana, caratterizzata anche da un contatto in partenza fra due possibili protagonisti, Stefano Pezzuto e Riccardo Righi. Per entrambi è stato uno zero pesante e per Righi c’è stata anche la rinuncia a gara due ma non ne sappiamo i motivi e quindi aspettiamo l’ufficialità delle notizie.

In gara due pronostico rispettato con Lupino che ha regolato la concorrenza senza problemi, alle sue spalle sono giunti il padrone di casa Davide Bonini, che aveva steccato in gara uno, e Stefano Pezzuto. Dietro di loro De Bortoli e Bertuzzo mentre solo sesto Simone Croci che ha avuto un calo nel finale. Sul podio di giornata sono saliti appunto Lupino come vincitore, Croci è giunto secondo e Bonini terzo.

MX2

Anche qui gara uno è stata decisiva per l’assoluta di giornata, infatti Michele Cervellin ha sbagliato dopo alcune tornate mentre era saldamente in testa saltando fuori pista nel discesone centrale del tracciato, per fortuna ha potuto riprendere il cammino non andando oltre però ad un 14° posto. A vincere la manche è stato Samuele Bernardini, finalmente tornato a calcare la scena italiana e con una forma fisica migliore rispetto alle ultime uscite. Bellissima gara di Michael Mantovani che ha condotto la gara fino agli ultimi giri dove ha subito l’attacco del pilota Yamaha.

Terzo posto per Simone Furlotti che ha così recuperato punti importanti in campionato, quarto Cenerelli e quinto Zanotti.

In gara due ancora una volta è stato Cervellin a guidare il gruppo sin dalle prime battute, ma questa volta Furlotti ha dimostrato di avere qualcosa in più risalendo dalla quinta piazza e piazzando il sorpasso decisivo a poche tornate dal termine a discapito del suo compagno di squadra e rosicchiando ancora punti in campionato. Terzo posto per Caleb Grothues che anche con una mano malconcia ha dato spettacolo. Quarto Bernardini calato alla distanza e quinto il sempre verde Matteo Bonini. Da segnalare una caduta con infortunio per Cenerelli, speriamo non sia nulla di grave per il giovane pilota marchigiano.

Nell’assoluta di giornata Simone Furlotti ha messo in riga Bernardini e un sorprendente Mantovani che ha stretto letteralmente i denti nella supercampione. 

SUPERCAMPIONE

E’ stato il solito assolo del pilota in sella alle verdone delle Fiamme Oro, il Lupo ha controllato gli avversari fino alla bandiera a scacchi. Dietro di lui grande bagarre tra Furlotti, Croci, Bonini, Bernardini, Lapucci e Cervellin che sono stati autori di sorpassi a ripetizione dando spettacolo sui saliscendi del circuito lombardo. 

Alla fine è stato Furlotti ad arrivare alle spalle del nuovo campione MX1 mentre Davide Bonini ha avuto la meglio nel finale di Simone Croci, mentre in quinta piazza è arrivato Samuele Bernardini. Solo sesto Cervellin che forse ha accusato la gran botta della prima manche, poi Lapucci, Pezzzuto e Bertuzzo nell’ordine.

 

Appuntamento fra due settimane a Città di Castello per l’atto finale di questo bellissimo torneo, con il titolo MX2 da assegnare, oltre a quelli della categoria fast.

TUTTO SULL’ITALIANO PRESTIGE QUI!!!

error: Content under copyright.