TRANQUILLI, BRYAN NON MOLLA!

Sono appena tornato dal Bufalini di Cesena, l’ospedale in cui Bryan Toccaceli è ricoverato dopo il brutto incidente alla Baldasserona del 1° Maggio.


Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi, tante le cose lette e tante le informazioni che avevo ricevuto, anche dagli stessi familiari, ma essere li di persona è un altra cosa.

Queste al momento le condizioni di Bryan: dopo la tracheotomia effettuata ieri il nostro BT60 sta meglio, respira meglio e anche il suo cuore batte più regolarmente. Anche il tentativo mirato di dargli un antibiotico per curare la sua infezione polmonare sembra aver avuto un buon riscontro.

Non muove ancora gli arti, sia superiori che inferiori, ma i dottori sono fiduciosi per un recupero della funzionalità delle braccia, per quel che riguarda le gambe la strada sarà molto più lunga e dura.

Con queste lesioni non si possono fare diagnosi definitive ma al momento non hanno potuto dare speranze per una sua ripresa in questo senso. I dottori sono rimasti impressionati dalla sua forze e dalla sua positività, un’ arma non da poco per il continuo della sua degenza. Bryan lascerà Cesena solo quando tutti i suoi valori saranno stabili e sarà trasferito a Imola, nel centro riabilitativo di Montecatone.

Poi c’è lui, sempre il solito patacca.

Finalmente oggi ho rivisto quel sorriso e quello sguardo che conosco da anni. Questo già mi ha rincuorato ma anche il papà Paolo mi ha detto che dopo un inizio comprensibilmente difficile giorno dopo giorno il suo morale e il suo atteggiamento è tornato quello di sempre.

Appena siamo entrati, io e Paolo, Bryan mi ha guardato e mi ha chiesto: “Come stai?”. Mi ha spiazzato e rallegrato in un secondo. Di li in poi tante chiacchiere su vari argomenti dai più seri ai più frivoli. Paolo mi ha fatto un po’ da tramite perché la sua voce è ovviamente fioca e lui lo capisce molto meglio di me. Dopo una ventina di minuti ci siamo salutati e gli ho strappato una promessa, che vi racconterò più avanti spero. Ma lui mi ha guardato e mi ha sorriso, è pronto a combattere e noi siamo tutti con lui per aiutarlo in quello che sarà un percorso durissimo.

A proposito, in questi giorni si susseguono notizie sulle eventuali spese che la famiglia dovrà affrontare.

Beh se vi fidate posso dirvi che sia la sottoscrizione che gravita su Facebook che l’IBAN che è stato aperto per lui sono affidabili e soprattutto utilissimi per aiutare lui e i suoi cari ad affrontare le tante spese che dovranno affrontare.

Non mi sento di entrare nei particolari ma vi assicuro che saranno tante, fatevelo bastare.

Intanto questo è l’iban in questione: SM82V0328709803000030308929

Speriamo di aggiornarvi presto con notizie ancora migliori, per ora ringrazio tutti quelli che si stanno adoperando per lui.

FORZA BRYAN NON SI MOLLA, NOI NON TE LO PERMETTEREMO!!

PG – foto MXreport.it

TUTTE LE NEWS QUI…

error: Content under copyright.