GRAN PREMIO DEL TRENTINO: AL VIA NICOLA RECCHIA – TEAM BEDDINI REPORT

Lo scorso weekend si è corsa al crossodromo Ciclamino la 4° tappa del Campionato del Mondo Motocross, in cui si sono sfidati i migliori 40 della MXGP, categoria in cui si è schierato anche Nicola Recchia, pilota del Team Beddini Racing.

Comunicato: team press Beddini racing

Competere nel mondiale è sicuramente un’occasione da cogliere al volo, nonostante non sia facile tenere il ritmo imposto dai big del campionato. Questo del Trentino è stato un GP particolarmente difficile, in una pista apparantemente facile ma segnata da canali molto profondi e tratti insidiosi, dove occorre avere molta esperienza per gareggiare la fianco di piloti come Cairoli, Herlings, Gajser e Febvre, per citarne alcuni.

 

Il weekend di Nicola Recchia è cominciato purtroppo con una brutta caduta durante le prove cronometrate, causata da un pilota che, atterrando troppo lungo da un salto, lo ha centrato in pieno. Nicola è stato aiutato a liberarsi della moto sopra di lui dal pluricampione mondiale Jeffrey Herlings, suo compagno sia dai tempi dell’Europeo Motocross.

 

Questa caduta ha in parte compromesso tutto il weekend, a partire dalla gara di qualifica, dove Nicola ha accusato il dolore ed è riuscito a classificarsi 31^. Anche nelle due manche della domenica il portacolori del Team Beddini non è riuscito ad ottenere i risultati che voleva e poteva raggiungere, chiudendo il GP con un 33^ e un 30^ posto. Nicola è consapevole di poter puntare a posizioni migliori ma che, allo stesso tempo, questa partecipazione mondiale gli ha permesso di focalizzare l’attenzione sugli aspetti da migliorare in vista dei prossimi importanti appuntamenti mondiali e nazionali, il primo dei quali il weekend del 21 e 22 aprile a Ponte a Egola, per il secondo round del Campionato Italiano Prestige.

 

Nicola Recchia: “Questa gara di Campionato del Mondo volevo chiuderla nel migliore dei modi ma purtroppo la caduta del sabato mi ha condizionato per tutto il weekend, facendomi innervosire ed irrigiride sopra la moto. Non sono riuscito a guidare e ad esprimermi come so fare in moto, ma allo stesso tempo sono contento perchè ho capito che posso migliorare molto e mi impegnerò al massimo per riuscirci! Ci vediamo in pista a Ponte a Egola, sono carico e non vedo l’ora!

Prossimo appuntamento: Campionato Italiano Prestige – Ponte a Egola 21/22 Aprile

ALTRE NEWS DAI TEAM QUI!

error: Content under copyright.